Rinascita a Chernobyl: la fauna selvatica prospera nella zona di esclusione

Uno studio pubblicato sulla rivista Food Webs conferma la presenza di numerosi animali selvatici nella zona di contaminazione nucleare di Chernobyl.

 

chernobyl_fauna

 

Completamente abbandonata dopo il disastro del 1986, la vasta area di contaminazione nucleare di Chernobyl nota come Cez (zona di esclusione), che si estende per circa 2.500 chilometri quadrati, si sta finalmente ripopolando di animali selvatici. Lo conferma uno studio condotto da un team guidato dal dottor James Beasley, dell’Università della Georgia. A provarlo le numerose carcasse disposte nella zona per attirare mammiferi e uccelli, di cui è stata effettivamente rilevata la presenza con l’aiuto di telecamere nascoste. Le carcasse di pesce sono state posizionate lungo i corsi d’acqua seguendo quello che sarebbe stato il loro percorso naturale, attirando una molteplicità di animali selvatici. Tra le 15 specie individuate ci sono roditori, uccelli, procioni, visoni, lupi, lontre, corvi e aquile, che hanno consumato del tutto o in parte il 98% delle carcasse nell’arco di una settimana.

Ricerche condotte in precedenza avevano rilevato tracce della presenza di fauna selvatica nella zona, ma esemplari come l’aquila dalla coda bianca, il visone americano e la lontra di fiume sono stati immortalati per la prima volta in questa operazione. L’intensa attività saprofaga registrata tra specie terrestri e semi-acquatiche conferma, come spiega Beasley, che “il movimento delle risorse nutrizionali tra ecosistemi acquatici e terrestri avviene più frequentemente di quanto spesso riconosciuto”.

 

fauna-selvatica-Chernobyl

Articolo di Erika del 12 Febbraio 2019 alle ore 15:51

Altre Notizie Meteo

Quanto inquinano gli smartphone?

Quanto inquinano gli smartphone?

Uno studio afferma che nel 2040 l’industria delle ICT potrebbe raggiungere un contributo del 14% alle emissioni globali, pari a metà di quello dei trasporti.     Per quanto sia irrisorio il consumo di energia per uno scambio di dati tra dispositivi digitali, questo richiede un numero spropositato di trasmissioni, che coinvolge non solo il dispositivo […]

Fine settimana anticiclonico: tanto sole, temperature in lieve aumento, ma attenzione!

Fine settimana anticiclonico: tanto sole, temperature in lieve aumento, ma attenzione!

Dopo le ultime ore di maltempo, ritornerà incontrastato l’anticiclone. Tempo stabile con poche nuvole quindi lungo tutto il fine settimana e finalmente senza preoccupazioni. Con l’inizio della settimana però cambia qualcosa. Condizioni di nuovo invernali in arrivo? Fine settimana anticiclonico: tanto sole, temperature in lieve aumento, ma attenzione! La perturbazione che in questi giorni ha […]

Freddo in arrivo? No, solo tanta incertezza…

Freddo in arrivo? No, solo tanta incertezza…

Alcuni scenari previsionali intravedono un calo delle temperature che dovrebbe concretizzarsi in alcune regioni italiane verso la fine del mese. Tuttavia si tratta ancora di proiezioni caratterizzate da una notevole incertezza per cui è difficile ancora elaborare una prognosi.  Sono bastati un paio di scenari previsionali fuori dal normale per far gridare al ‘ritorno dell’inverno‘. […]

Ascension Island diventa la più grande area marina protetta dell’Oceano Atlantico

Ascension Island diventa la più grande area marina protetta dell’Oceano Atlantico

Vietata la pesca in un’area di 443.000 chilometri quadrati nell’Atlantico meridionale, che ospita una delle più preziose biodiversità del pianeta.     L’isola di Ascension, nell’Oceano Atlantico meridionale, diventerà una nuova area marina protetta grande 2 volte il Regno Unito. Un’area di 443.000 chilometri quadrati che salvaguarderà una molteplicità di specie tra cui tartarughe, pesci […]

Febbraio 2019 più caldo della norma sull’Italia, specie al centro-nord, con precipitazioni scarse!

Febbraio 2019 più caldo della norma sull’Italia, specie al centro-nord, con precipitazioni scarse!

Febbraio 2019 ha fatto registrare anomalie termiche medie mensili positive soprattutto al nord e centro Italia, mese quasi nella norma invece al sud. Precipitazioni scarse su buona parte dell’Italia! Anche sul resto dell’Europa anomalie termiche positive anche notevoli e poche precipitazioni! L’ultimo mese dell’inverno meteorologico si è mostrato più caldo della norma su quasi tutta Europa, come […]

Economia circolare: i vantaggi sono anche economici

Economia circolare: i vantaggi sono anche economici

Gli obiettivi prefissati dalla Commissione europea sono ambiziosi, ma realistici. Le attività di riciclo e riutilizzo rendono inoltre 8 volte gli investimenti e offrirebbero anche più posti di lavoro.       Secondo i dati pubblicati dalla Commissione europea sul bilancio ambientale d’Europa, il piano d’azione per incentivare l’economia circolare presentato nel dicembre 2015 sta […]

Non è il pianeta che bisogna salvare, ma gli uomini

Non è il pianeta che bisogna salvare, ma gli uomini

Gli effetti del cambiamento climatico saranno la maggiore causa di conflitti e migrazioni, soprattutto la scarsità di acqua potabile. Ne parla il fisico Filippo Giorgi.     Quando si parla di “salvare il pianeta” sembra non arrivi a tutti il vero messaggio: la cosa riguarda tutti gli esseri viventi che ci abitano, compresi gli umani. […]

Perturbazioni con piogge e nubi fino a metà settimana, poi più caldo e sole!

Perturbazioni con piogge e nubi fino a metà settimana, poi più caldo e sole!

La settimana non inizia al top a causa del passaggio della perturbazione sul nord, che però influenzerà un pò il tempo su tutte le altre regioni. Fino a metà settimana infatti anche il centro e il sud saranno avvolti da nubi e qualche pioggia passeggera. Le temperature invece sono in calo al centro-nord, mentre rimangono […]

Mangiare meno carne aiuta il pianeta e la salute. Ecco perché

Mangiare meno carne aiuta il pianeta e la salute. Ecco perché

Spreco alimentare e allevamenti intensivi compromettono gravemente la salute del pianeta (e la nostra). Una dieta povera di proteine animali ridurrebbe significativamente le emissioni globali e risparmierebbe enormi quantitativi di acqua.     Un recente rapporto del Global Environment Outlook dell’Onu mette in guardia il mondo sul consumo di carne e pesce in termini di […]

Perché le aree desertiche del pianeta si trovano a determinate latitudini?

Perché le aree desertiche del pianeta si trovano a determinate latitudini?

Guardando la Terra da satellite ci si accorge subito della netta separazione tra le verdi aree equatoriali e quelle completamente prive di vegetazione.   Ad esempio, guardando le immagini del continente africano si nota come oltre una data latitudine, la vegetazione scompaia in modo marcato e rapido. Non solo il Sahara, ma tutti i deserti […]

Scarica l'app del Meteo in Diretta per iOs o Android e porta il meteo sempre con te, è gratis!

Meteo in diretta - le tue previsioni meteo personalizzate

Copyright 2000-2015 Tutti i diritti riservati
MeteoInDiretta è un progetto Tempo di meteo srl p.i.02241200464