I polmoni della Terra stanno bruciando, il disastro in Amazzonia si vede dallo spazio

I roghi che stanno devastando la foresta pluviale più grande del mondo procedono a ritmi record. Ma il presidente Bolsonaro scherza: “sono come Nerone”.

La devastazione della foresta amazzonica che sta avvenendo in queste settimane è senza precedenti. Migliaia di roghi infuriano attraverso la foresta pluviale più grande del mondo, radendo al suolo la vegetazione e distruggendo l’habitat naturale. Dal 15 agosto oltre 9.500 nuovi incendi sono divampati in tutto il Brasile, concentrandosi nel bacino amazzonico. Quest’anno ne sono stati registrati oltre 74.000 in tutto il Paese, raddoppiando i numeri dell’anno precedente, con un aumento dell’83% – riporta il National Institute for Space Research del Brasile.

Sui social dilagano le immagini del cielo nero che ricopriva San Paolo lunedì tra le 15:00 e le 16:00, ritraendo uno scenario apocalittico. Essendo la città collocata  a 3.200 chilometri dall’Amazzonia, è facile intuire quanto grave sia la portata del disastro. Le fiamme hanno infatti creato uno strato di fumo stimato in 1,2 milioni di miglia quadrate, diffondendosi in gran parte dello stato. Le immagini satellitari ritraggono in modo chiaro questo tragico spettacolo, che i dati identificano come la deforestazione più imponente registrata in un solo mese in Amazzonia.

La foresta pluviale amazzonica svolge un ruolo cruciale nel controllo dei livelli di biossido di carbonio del nostro pianeta: con i suoi 5.500.000 chilometri quadrati di estensione e la produzione del 20% dell’ossigeno globale è quello che viene definito “il polmone della Terra”. La deforestazione e l’attività industriale e agricola sono direttamente collegate agli incendi, che nella stagione secca possono sfuggire al controllo e causare danni irreparabili.

Con il governo del presidente brasiliano Jair Bolsonaro – il quale ha indicato che proteggere la foresta pluviale non è tra le sue priorità e che ha espresso la volontà di incrementare progetti di sviluppo quali strade e dighe nell’area – sono inoltre aumentate le attività nocive registrate, poiché il monitoraggio e le sanzioni per l’estrazione illegale di legname sono state notevolmente ridotte. In termini ambientali si può dire che l’amministrazione di Bolsonaro abbia dettato una serie di gravi fallimenti, aprendo un drammatico capitolo per la foresta più preziosa al mondo. Ma in merito agli incendi in corso il presidente, dichiaratamente climanegazionista e fortemente criticato dalla comunità scientifica e ambientalista, risponde alle accuse scherzando: “ora sono come Nerone”.

Secondo il Climate Central, quest’anno è in procinto di essere il terzo più caldo mai registrato a livello globale. I cambiamenti climatici aumentano le probabilità e la frequenza degli incendi boschivi in tutto il mondo, creando le condizioni ideali per consentire alle fiamme di propagarsi incontrollatamente. Ed è ciò che sta accadendo in Brasile come in altre parti del mondo, come il Canada, l’Alaska e la Siberia, dove milioni di acri di terreno stanno bruciando.

Articolo di Erika del 22 Agosto 2019 alle ore 17:33

Altre Notizie Meteo

Cicloni di passaggio in settimana sull’Italia: piogge intense e venti forti, quali aree interessate?

Cicloni di passaggio in settimana sull’Italia: piogge intense e venti forti, quali aree interessate?

Un vortice ciclonico è in azione già dalle prime ore della nuova settimana tra il Tirreno e il Nord Africa e dal suo centro si è già formato un primo sistema frontale che nel corso di lunedì risalirà la Sicilia per poi estendersi rapidamente al Sud peninsulare con episodi di maltempo anche intenso che si […]

Profondo Ciclone Mediterraneo ad ovest della Sardegna: caratteristiche ed evoluzione

Profondo Ciclone Mediterraneo ad ovest della Sardegna: caratteristiche ed evoluzione

In queste ore la situazione meteorologica sul Mediterraneo risulta essere estremamente dinamica. Un vortice depressionario, formatosi ad ovest della Sardegna, si muove verso la Tunisia e la Sicilia, apportando instabilità prima sulle regioni settentrionali e poi in seguito soprattutto sulle regioni meridionali. Nell’immagine satellitare sottostante si nota chiaramente il minimo depressionario sul Mediterraneo occidentale e […]

Meteo lunedì 11 novembre: generale peggioramento con forte maltempo in serata all’estremo sud!

Meteo lunedì 11 novembre: generale peggioramento con forte maltempo in serata all’estremo sud!

Nuovo peggioramento sull’Italia, anche marcato dal pomeriggio-sera all’estremo sud, con piogge e rovesci temporaleschi anche molto forti sulla Sicilia e sulla Calabria con possibili nubifragi. Venti sud-orientali in netto rinforzo, dalla sera, sul basso Ionio con raffiche di forte burrasca. Un profondissimo vortice depressionario, in formazione ad ovest della Sardegna, si collocherà, nel corso della […]

Inizio settimana di estremo maltempo al sud con possibili nubifragi e raffiche di vento oltre i 100 km/h!

Inizio settimana di estremo maltempo al sud con possibili nubifragi e raffiche di vento oltre i 100 km/h!

Un profondissimo vortice depressionario, in formazione ad ovest della Sardegna, si porterà, nella giornata di lunedì e martedì, verso Tunisia e Sicilia, per poi risalire parzialmente verso il centro-sud Italia nella giornata di mercoledì. Tra lunedì sera e la giornata di martedì avremo la fase più delicata ed estrema: attenzione al sud Italia in quanto […]

Meteo domenica 10 novembre: breve tregua del maltempo su gran parte d’Italia

Meteo domenica 10 novembre: breve tregua del maltempo su gran parte d’Italia

Ampie schiarite su gran parte della nostra Penisola, ad eccezione della Sardegna, ove è attesa una domenica di maltempo, a causa dell’approfondimento, sul Mediterraneo occidentale, di una nuova perturbazione atlantica che, dalla serata odierna, apporterà un nuovo peggioramento anche sulle regioni centrali tirreniche. Domenica di tregua del maltempo, anche se breve, su gran parte dell’Italia, […]

Sabato 9 novembre: ancora rovesci al centro-sud, migliora al nord

Sabato 9 novembre: ancora rovesci al centro-sud, migliora al nord

Giornata ancora instabile al centro-sud con piogge e rovesci sparsi, migliora sulle regioni settentrionali, a parte residui rovesci al mattino al nord-est. Una perturbazione atlantica ha fatto ingresso sulla nostra Penisola giovedì sera, apportando condizioni di maltempo nella giornata di ieri venerdì 8 novembre al nord, sulle regioni tirreniche centrali e sulla Campania con piogge, […]

Cronaca meteo: forti nevicate sulle Alpi, localmente anche al di sotto dei 1000 mt!

Cronaca meteo: forti nevicate sulle Alpi, localmente anche al di sotto dei 1000 mt!

Le Alpi si tingono di bianco: forti nevicate nelle ultime 24 ore sia sui settori occidentali e sia su quelli orientali, mediamente dai 1200 mt, ma localmente anche al di sotto dei 1000 mt! Caduti circa 50 cm oltre i 1500 mt! Come nelle nostre attese previsionali (qui) la perturbazione atlantica, che ha fatto ingresso […]

Un virus sta decimando i mammiferi dell’Artico e il problema è lo scioglimento dei ghiacciai

Un virus sta decimando i mammiferi dell’Artico e il problema è lo scioglimento dei ghiacciai

Secondo uno studio, il declino della calotta glaciale artica degli ultimi decenni è legato ad un virus mortale che colpisce i mammiferi marini. Il virus del cimurro delle foche (Phocine morbillivirus o Phocine distemper virus – PDV) è sempre più diffuso tra i mammiferi marini dell’Oceano Pacifico. Secondo uno studio pubblicato su Scientific Reports, gli […]

Venerdì 8 novembre: ennesima perturbazione sull’Italia, maltempo su diverse regioni!

Venerdì 8 novembre: ennesima perturbazione sull’Italia, maltempo su diverse regioni!

Giornata di maltempo per le regioni settentrionali, centrali tirreniche e per la Campania. Attese piogge e rovesci localmente anche di forte intensità, neve sulle Alpi. La Protezione Civile ha diramato allerte meteo e di rischio idrogeologico su diverse regioni. Una nuova perturbazione atlantica ha fatto il suo ingresso sull’Italia dal pomeriggio di ieri giovedì 7 […]

Migliaia di “uova” di ghiaccio hanno ricoperto una spiaggia della Finlandia

Migliaia di “uova” di ghiaccio hanno ricoperto una spiaggia della Finlandia

Il fotografo Risto Mattila ha immortalato lo strano fenomeno che si è verificato sull’isola di Hailuoto, nel Golfo di Bothnia. Una distesa di migliaia di palline di ghiaccio ha ricoperto la spiaggia di Marjanemi, sull’isola di Hailuoto, nel Golfo di Bothnia (tra Finlandia e Svezia). Lo strano fenomeno è stato immortalato dal fotografo amatoriale Risto […]

Scarica l'app del Meteo in Diretta per iOs o Android e porta il meteo sempre con te, è gratis!

Meteo in diretta - le tue previsioni meteo personalizzate

Copyright 2000-2015 Tutti i diritti riservati
MeteoInDiretta è un progetto Tempo di meteo srl p.i.02241200464