I polmoni della Terra stanno bruciando, il disastro in Amazzonia si vede dallo spazio

I roghi che stanno devastando la foresta pluviale più grande del mondo procedono a ritmi record. Ma il presidente Bolsonaro scherza: “sono come Nerone”.

La devastazione della foresta amazzonica che sta avvenendo in queste settimane è senza precedenti. Migliaia di roghi infuriano attraverso la foresta pluviale più grande del mondo, radendo al suolo la vegetazione e distruggendo l’habitat naturale. Dal 15 agosto oltre 9.500 nuovi incendi sono divampati in tutto il Brasile, concentrandosi nel bacino amazzonico. Quest’anno ne sono stati registrati oltre 74.000 in tutto il Paese, raddoppiando i numeri dell’anno precedente, con un aumento dell’83% – riporta il National Institute for Space Research del Brasile.

Sui social dilagano le immagini del cielo nero che ricopriva San Paolo lunedì tra le 15:00 e le 16:00, ritraendo uno scenario apocalittico. Essendo la città collocata  a 3.200 chilometri dall’Amazzonia, è facile intuire quanto grave sia la portata del disastro. Le fiamme hanno infatti creato uno strato di fumo stimato in 1,2 milioni di miglia quadrate, diffondendosi in gran parte dello stato. Le immagini satellitari ritraggono in modo chiaro questo tragico spettacolo, che i dati identificano come la deforestazione più imponente registrata in un solo mese in Amazzonia.

La foresta pluviale amazzonica svolge un ruolo cruciale nel controllo dei livelli di biossido di carbonio del nostro pianeta: con i suoi 5.500.000 chilometri quadrati di estensione e la produzione del 20% dell’ossigeno globale è quello che viene definito “il polmone della Terra”. La deforestazione e l’attività industriale e agricola sono direttamente collegate agli incendi, che nella stagione secca possono sfuggire al controllo e causare danni irreparabili.

Con il governo del presidente brasiliano Jair Bolsonaro – il quale ha indicato che proteggere la foresta pluviale non è tra le sue priorità e che ha espresso la volontà di incrementare progetti di sviluppo quali strade e dighe nell’area – sono inoltre aumentate le attività nocive registrate, poiché il monitoraggio e le sanzioni per l’estrazione illegale di legname sono state notevolmente ridotte. In termini ambientali si può dire che l’amministrazione di Bolsonaro abbia dettato una serie di gravi fallimenti, aprendo un drammatico capitolo per la foresta più preziosa al mondo. Ma in merito agli incendi in corso il presidente, dichiaratamente climanegazionista e fortemente criticato dalla comunità scientifica e ambientalista, risponde alle accuse scherzando: “ora sono come Nerone”.

Secondo il Climate Central, quest’anno è in procinto di essere il terzo più caldo mai registrato a livello globale. I cambiamenti climatici aumentano le probabilità e la frequenza degli incendi boschivi in tutto il mondo, creando le condizioni ideali per consentire alle fiamme di propagarsi incontrollatamente. Ed è ciò che sta accadendo in Brasile come in altre parti del mondo, come il Canada, l’Alaska e la Siberia, dove milioni di acri di terreno stanno bruciando.

Articolo di Erika del 22 Agosto 2019 alle ore 17:33

Altre Notizie Meteo

Ondate di freddo estremo: in che modo sono legate al riscaldamento globale?

Ondate di freddo estremo: in che modo sono legate al riscaldamento globale?

Tempo di lettura: 1 minuto. L’inizio del nuovo anno ha portato ondate di freddo polare in molte aree d’Europa, con nevicate che in alcune zone non si vedevano da decenni e temperature estreme come i -25 °C a Madrid. Paradossalmente, la chiusura del 2020 ha rappresentato un nuovo record per le temperature globali più alte […]

Meteo mercoledì 20 gennaio: nubi e locali piogge al nord e tirreniche, schiarite su adriatiche

Meteo mercoledì 20 gennaio: nubi e locali piogge al nord e tirreniche, schiarite su adriatiche

Giornata caratterizzata da nubi al nord e sul versante tirrenico con locali e deboli piogge; stabilità sul versante adriatico con ampie schiarite. Temperature stazionarie al nord, in ascesa al centro-sud. La nostra Penisola per la giornata odierna sarà interessata da infiltrazioni più umide ed instabili da ovest che andranno ad apportare nubi e locali piogge […]

Gelo intenso sulle aree appenniniche: minime odierne localmente fino a -22°C in Abruzzo

Gelo intenso sulle aree appenniniche: minime odierne localmente fino a -22°C in Abruzzo

Nottata e mattinata odierna gelide sulle aree interne appenniniche centro-meridionali soggette ad inversione termica: in Abruzzo localmente si sono raggiunte temperature minime fino a -22°C! Negli ultimi giorni l’Italia è stata interessata da correnti molto fredde provenienti dall’Europa orientale che hanno interessato soprattutto le nostre regioni centro-meridionali del versante adriatico, interagendo anche con minimi di […]

Meteo martedì 19 gennaio: nubi in aumento sulle regioni tirreniche con locali piogge in serata

Meteo martedì 19 gennaio: nubi in aumento sulle regioni tirreniche con locali piogge in serata

Giornata inizialmente stabile e con poche nubi su tutta l’Italia, estese e forti gelate al mattino al nord e sulle zone interne del centro-sud, locali banchi di nebbia in Pianura Padana. Dal pomeriggio aumento delle nubi sulle regioni tirreniche con locali e deboli piogge in serata. Temperature in diminuzione nei valori minimi sulle aree soggette […]

L’ultima salvezza per il rinoceronte bianco settentrionale sono 5 embrioni creati in laboratorio

L’ultima salvezza per il rinoceronte bianco settentrionale sono 5 embrioni creati in laboratorio

Tempo di lettura: 1 minuto. Dopo la morte dell’ultimo esemplare maschio, restano soltanto due femmine in tutto il mondo, che potrebbero cambiare le sorti della specie grazie alla fecondazione in vitro. In tutto il mondo oggi restano soltanto due esemplari femmina del rinoceronte bianco settentrionale, una specie ormai destinata all’estinzione. L’ultima speranza risiede in 5 […]

Piccola tregua ad inizio settimana: sole e tanto freddo prima del nuovo maltempo!

Piccola tregua ad inizio settimana: sole e tanto freddo prima del nuovo maltempo!

Dopo un fine settimana di “fuoco” con la prima incursione russa di questo inverno 2021, in queste ora sta rimontando pian piano l’alta pressione. Intanto gli ultimi residui instabili hanno ultimi effetti sulle regioni meridionali, dopo aver scaricato anche qualche nevicata a bassa quota nella notte fin sul medio versante adriatico. L’aria fredda che spinge […]

Meteo lunedì 18 gennaio: ultimi fiocchi a bassa quota al mattino al sud, bel tempo altrove

Meteo lunedì 18 gennaio: ultimi fiocchi a bassa quota al mattino al sud, bel tempo altrove

Giornata caratterizzata da tempo stabile e prevalentemente soleggiato al nord e sul versante tirrenico centrale; maggiori nubi sul versante adriatico e al sud con qualche residua e debole nevicata al mattino fino a quote basse. Le nostre regioni centro-meridionali del versante adriatico, continueranno ad essere interessate, anche per la giornata odierna, da correnti molto fredde […]

Le alghe “ci fanno un favore” intrappolando la plastica e riportandola sulle spiagge

Le alghe “ci fanno un favore” intrappolando la plastica e riportandola sulle spiagge

Tempo di lettura: 1 minuto. Le palle di posidonia possono catturare milioni di particelle di plastica dai fondali. Note come “palle di Nettuno”, gli agglomerati di posidonia che si spiaggiano lungo le coste sono in grado di raccogliere milioni di particelle di plastica durante il loro percorso, svolgendo un vero e proprio ruolo di controllo […]

Meteo domenica 17 gennaio: maggiori schiarite al nord, peggiora al centro-sud con piogge e neve a quote basse

Meteo domenica 17 gennaio: maggiori schiarite al nord, peggiora al centro-sud con piogge e neve a quote basse

Giornata caratterizzata da tempo stabile con qualche schiarita al nord; tempo in peggioramento al centro-sud con piogge e nevicate fino a quote basse. Temperature stazionarie o in lieve calo nei valori massimi. La nostra Penisola, segnatamente le regioni centro-meridionali del versante adriatico, continueranno ad essere interessate da correnti molto fredde provenienti dall’Europa orientale che risulteranno […]

Meteo sabato 16 gennaio: sole al nord, qualche nevicata a bassa quota sul centro-sud Adriatico

Meteo sabato 16 gennaio: sole al nord, qualche nevicata a bassa quota sul centro-sud Adriatico

Giornata stabile e soleggiata al nord e lungo il versante tirrenico; nubi maggiori sul versante adriatico centro-meridionale e al sud con alternanza di sole, nubi, locali piogge e qualche fiocco di neve fino a quote basse. Temperature stazionarie al nord, in ulteriore calo al centro-sud, specie lungo il versante adriatico. La nostra Penisola è interessata […]

Scarica l'app del Meteo in Diretta per iOs o Android e porta il meteo sempre con te, è gratis!

Meteo in diretta - le tue previsioni meteo personalizzate

Copyright 2000-2015 Tutti i diritti riservati
MeteoInDiretta è un progetto Tempo di meteo srl p.i.02241200464