Dicembre sotto il segno della stabilità: uno sguardo alle previsioni di ensemble.

Gli amanti della bella stagione saranno contenti del bel tempo che da giorni si è impossessato della nostra penisola. Al contrario, gli amanti dell’inverno e della neve non saranno soddisfatti nel sapere che questo bel tempo non ci abbandonerà presto. Per farsi un’idea della tendenza che caratterizzerà le prossime settimane è utile dare un’occhiata ad uno dei prodotti delle previsioni di ensemble. Questo metodo di studio consiste nel cercare di quantificare il grado di incertezza che caratterizza la previsione per un periodo di tempo che può andare fino alle 3 settimane. L’idea base è quella di utilizzare i modelli meteorologici per calcolare l’evoluzione della temperatura (o di pressione, vento…) ipotizzando non uno, ma più stati iniziali: ad esempio se la temperatura misurata a Bologna poco fa è di +1,8°C utilizzeremo come condizioni iniziali (è solo un esempio!) di +1,5°C,+1,6°C,+1,7°C,+1,8°C, +1,9°C,+2,0°C e così via…  Il risultato finale consisterà di una serie di temperature previste per Bologna che differiranno tra di loro: più le temperature saranno vicine tra loro, minore sarà l’incertezza della previsione. Infatti, più il modello ci darà lo stesso risultato con dati iniziali diversi, più il grado di predicibilità dell’atmosfera sarà alto.

Andamento temporale della temperatura a circa 1500 metri e della precipitazione (in basso). Ogni linea colorata rappresenta una perturbazione allo stato iniziale. La linea rossa rappresenta la media fatta su circa 30 anni, la linea grigia rappresenta la media di tutte le perturbazioni, mentre la linea verde rappresenta il modello GFS, ovvero il modello americano di previsioni del tempo.

Andamento temporale della temperatura a circa 1500 metri e della precipitazione (in basso). Ogni linea colorata rappresenta una perturbazione dello stato iniziale. La linea rossa rappresenta la media fatta su circa 30 anni, la linea grigia rappresenta la media di tutte le perturbazioni, mentre la linea verde rappresenta il modello GFS, ovvero il modello americano di previsioni universalmente accettato come il più affidabile.

Ogni linea colorata nel grafico rappresenta proprio la temperatura calcolata partendo da una condizione iniziale diversa: le linee sono vicine nei primi giorni, mentre si allontanano man mano che si va avanti nel tempo. Infatti, più si aumentano i giorni nella previsione e più si sbaglia nel prevedere la temperatura. Dal grafico, ove è  rappresentata la temperatura a circa 1500 metri, possiamo ricavare quello che sarà l’andamento termometrico più probabile  nel mese di dicembre. Dato che la linea rossa rappresenta la media stagionale, e che le linee  in basso rappresentano le precipitazioni previste, è chiaro che, fino al 20 Dicembre circa, ci aspetta un periodo di temperature sopra la media privo di precipitazioni.

Dicembre sarà, in effetti, sotto il dominio di un possente blocco anticiclonico, che ci proteggerà sia dalle perturbazioni provenienti dal vicino atlantico sia dalle intrusioni di aria artica provenienti da Nord, che scivoleranno verso Est. Come si può vedere dal grafico, l’unica inversione di tendenza inizia ad intravedersi per fine mese, intorno al 21 di dicembre, ma è ancora troppo presto per parlare di questo….

Articolo di Guido Cioni del 07 Dicembre 2013 alle ore 20:03

Altre Notizie Meteo

Pensare di essere “eco-friendly” non ti rende tale

Pensare di essere “eco-friendly” non ti rende tale

Il cervello umano tende a tradurre le scelte “green” come compensazione di quelle dannose, ma non è affatto così. Lo dice uno studio dell’università di Gävle.       Uno studio pubblicato su Frontiers in Psychology dagli svedesi Patrik Sörqvist e Linda Langeborg dell’università di Gävle espone una nuova teoria sulla relazione tra umani e ambiente, […]

Peggioramento ad inizio settimana: tornano aria più fredda,neve,vento e piogge, ecco dove!

Peggioramento ad inizio settimana: tornano aria più fredda,neve,vento e piogge, ecco dove!

Inizio settimana con peggioramento di fine inverno che coinvolgerà tutte le regioni italiane. Dopo la stabilità super del weekend, eccoci qui a riprendere il discorso sul maltempo che avevano annunciato da qualche giorno. Piogge, neve, vento e mare mosso, non mancherà nulla fino a metà settimana, poi il tutto andrà rasserenandosi.   Peggioramento ad inizio […]

Torna l’inverno da martedì: netto calo termico, forti venti, piogge e nevicate in montagna!

Torna l’inverno da martedì: netto calo termico, forti venti, piogge e nevicate in montagna!

Una massa di aria fredda, di origine artica, interesserà l’Italia per qualche giorno, a partire dalla giornata di martedì, apportando un nettissimo calo delle temperature, le quali si porteranno anche al di sotto dei valori tipici del periodo. Previsto, inoltre, anche un rinforzo della ventilazione nord-orientale e il passaggio di precipitazioni, nevose da quote di […]

I ghiacci artici raggiungono la massima estensione di questo inverno: è la settima più bassa negli ultimi 40 anni!

I ghiacci artici raggiungono la massima estensione di questo inverno: è la settima più bassa negli ultimi 40 anni!

Il 13 Marzo 2019, stando alle misurazioni effettuate dai satelliti, si è raggiunta la massima estensione dei ghiacci artici per questa sessione invernale 2018-19: tale valore, pari a 14.78 milioni di metri quadrati, è il settimo più basso negli ultimi 40 anni e risulta essere, quindi, nettamente al di sotto della media trentennale 1981-2010. La […]

Giornata dell’acqua: 5 motivi per bere quella del rubinetto

Giornata dell’acqua: 5 motivi per bere quella del rubinetto

L’Italia è tra i primi paesi in Europa per la qualità dell’acqua, ma la maggior parte dei cittadini preferisce quella in bottiglia spinta da diffusi luoghi comuni.     Secondo un recente studio dell’Istituto del Consiglio Nazionale di Ricerca sulla qualità dell’acqua, l’Italia è al quinto posto in Europa per la qualità dell’acqua di acquedotto, preceduta solo […]

Ciclone tropicale Idai: situazione catastrofica in Mozambico

Ciclone tropicale Idai: situazione catastrofica in Mozambico

Il ciclone tropicale si è formato il 4 marzo nel Canale del Mozambico, a Ovest del Madagascar, e ha colpito la costa del paese il 15 marzo. Solo ora si cominciano a quantificare i danni di tale evento, definito già una delle peggiori catastrofi climatiche dell’Africa australe. Intanto nel Nord-Est e Nord-Ovest dell’Australia si intensificano altri […]

Quanto inquinano gli smartphone?

Quanto inquinano gli smartphone?

Uno studio afferma che nel 2040 l’industria delle ICT potrebbe raggiungere un contributo del 14% alle emissioni globali, pari a metà di quello dei trasporti.     Per quanto sia irrisorio il consumo di energia per uno scambio di dati tra dispositivi digitali, questo richiede un numero spropositato di trasmissioni, che coinvolge non solo il dispositivo […]

Fine settimana anticiclonico: tanto sole, temperature in lieve aumento, ma attenzione!

Fine settimana anticiclonico: tanto sole, temperature in lieve aumento, ma attenzione!

Dopo le ultime ore di maltempo, ritornerà incontrastato l’anticiclone. Tempo stabile con poche nuvole quindi lungo tutto il fine settimana e finalmente senza preoccupazioni. Con l’inizio della settimana però cambia qualcosa. Condizioni di nuovo invernali in arrivo? Fine settimana anticiclonico: tanto sole, temperature in lieve aumento, ma attenzione! La perturbazione che in questi giorni ha […]

Freddo in arrivo? No, solo tanta incertezza…

Freddo in arrivo? No, solo tanta incertezza…

Alcuni scenari previsionali intravedono un calo delle temperature che dovrebbe concretizzarsi in alcune regioni italiane verso la fine del mese. Tuttavia si tratta ancora di proiezioni caratterizzate da una notevole incertezza per cui è difficile ancora elaborare una prognosi.  Sono bastati un paio di scenari previsionali fuori dal normale per far gridare al ‘ritorno dell’inverno‘. […]

Ascension Island diventa la più grande area marina protetta dell’Oceano Atlantico

Ascension Island diventa la più grande area marina protetta dell’Oceano Atlantico

Vietata la pesca in un’area di 443.000 chilometri quadrati nell’Atlantico meridionale, che ospita una delle più preziose biodiversità del pianeta.     L’isola di Ascension, nell’Oceano Atlantico meridionale, diventerà una nuova area marina protetta grande 2 volte il Regno Unito. Un’area di 443.000 chilometri quadrati che salvaguarderà una molteplicità di specie tra cui tartarughe, pesci […]

Scarica l'app del Meteo in Diretta per iOs o Android e porta il meteo sempre con te, è gratis!

Meteo in diretta - le tue previsioni meteo personalizzate

Copyright 2000-2015 Tutti i diritti riservati
MeteoInDiretta è un progetto Tempo di meteo srl p.i.02241200464