Ufficialmente estinto il primo mammifero a causa dei cambiamenti climatici

L’estinzione del melomys di Bramble Cay è la conferma della realtà degli effetti del cambiamento climatico. In Australia si accendono le critiche sulla superficialità delle dichiarazioni e dei provvedimenti governativi.

 

Melomys Rubicola

 

Il melomys di Bramble Cay (melomys rubicola) è ufficialmente passato dalla categoria “in via di estinzione” a quella di “estinto”. Il piccolo roditore, originario di un’isoletta nello stretto di Torres, tra l’Australia e la Papua Nuova Guinea, è il primo mammifero estinto per cause riconducibili ai cambiamenti climatici. La notizia è stata ufficializzata dal ministro dell’ambiente Melissa Price a tre anni dalla dichiarazione del governo del Queensland, che con la firma di Ian Gynther, dell’Unità Specie Minacciate del Queensland, aveva già messo per iscritto l’estinzione del melomys nel 2016. L’ultimo avvistamento risale infatti a dieci anni fa e la dichiarazione giunge a conferma dell’esito fallimentare delle ricerche avvenute negli ultimi anni.

L’Australia ha il più alto tasso di estinzione di mammiferi al mondo e l’estinzione del melomys dimostra la realtà dei cambiamenti climatici e dei loro effetti. L’ufficializzazione dell’estinzione dell’animale è stata accolta però da diverse critiche per il poco clamore associato alla notizia e molti sono stati gli attacchi contro il governo del negazionista climatico Scott Morrison. “L’estinzione del Melomys di Bramble Cay dovrebbe essere una tragedia nazionale”, afferma la senatrice dei Greens Australia Janet Rice, “l’incapacità del governo Morrison di proteggere i quasi 500 animali australiani minacciati di estinzione è un’assoluta disgrazia. Il dipartimento per l’ambiente dovrebbe condurre una revisione immediata di come è potuto succedere”.

Molti anche i dissensi sul “recovery plan” del 2008 come programma per salvare gli ultimi esemplari rimasti, che asseriva che le conseguenze dei cambiamenti climatici non avrebbero influito significativamente sulla sopravvivenza del melomys. Inoltre, secondo Tim Beshara il piano non è mai stato completato e non ha condotto a nessun risultato se non all’estinzione della specie. “Il melomys di Bramble Cay era un piccolo ratto marrone, ma era il nostro piccolo ratto marrone ed era nostra responsabilità assicurarci che sopravvivesse. E abbiamo fallito”.

Articolo di Erika del 20 Febbraio 2019 alle ore 17:50

Altre Notizie Meteo

Nuova settimana ancora maltempo? Diciamo che migliora ma non troppo!

Nuova settimana ancora maltempo? Diciamo che migliora ma non troppo!

Dando uno sguardo a larga scala a ciò che sta accadendo, possiamo dire che l’anticiclone delle Azzorre è troppo defilato a ovest a inizio settimana, centrato sulla penisola Iberica e sul Mediterraneo occidentale piuttosto che sull’Italia. Per fortuna il flusso perturbato atlantico attraverserà una fase di rallentamento e l’anticiclone ne approfitterà per allungarsi anche verso […]

Giornata della biodiversità: in Italia 596 specie rischiano l’estinzione

Giornata della biodiversità: in Italia 596 specie rischiano l’estinzione

Oltre un quinto della fauna italiana è valutata come minacciata. Nel mirino soprattutto api e farfalle, fondamentali impollinatori. Secondo i dati dell’Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN), oltre un quinto della fauna italiana rischia l’estinzione. Su 2.807 sono ben 596 le specie valutate come minacciate e le ragioni sono tante: sovrasfruttamento delle risorse […]

Tonnellate di rifiuti sulle Isole Cocos, “l’ultimo paradiso incontaminato dell’Australia”

Tonnellate di rifiuti sulle Isole Cocos, “l’ultimo paradiso incontaminato dell’Australia”

Lo studio ha rilevato spazzatura di ogni genere, tra cui 414 milioni di frammenti di plastica. E la maggior parte sepolta nella sabbia. È chiaro ormai che la spazzatura che produciamo viaggia per migliaia di chilometri, attraversando i mari di tutto il pianeta e raggiungendo i posti più incontaminati. Ne è un esempio il ritrovamento […]

Sotto la lente: domenica di maltempo con piogge e rovesci, ecco dove!

Sotto la lente: domenica di maltempo con piogge e rovesci, ecco dove!

Perturbazione atlantica in piena azione sulla nostra Penisola: domenica di maltempo con piogge e rovesci su quasi tutta la nostra Penisola, ad esclusione dell’estremo sud ed Isole Maggiori. Nevicate sulle Alpi mediamente oltre i 1800 mt. Temperature ancora al di sotto della media tipica del periodo. Continua l’anomalia del mese di maggio sulla nostra Penisola […]

I mari europei sono avvelenati da metalli pesanti e sostanze chimiche

I mari europei sono avvelenati da metalli pesanti e sostanze chimiche

Tre quarti delle aree esaminate mostrano una forte contaminazione da sostanze tossiche, con un picco nel Mar Baltico. I mari europei continuano ad essere avvelenati da metalli pesanti e sostanze chimiche pericolose. Lo afferma un rapporto dell’Agenzia Europea dell’Ambiente, secondo il quale oltre tre quarti delle aree analizzate risultano contaminati. Secondo lo studio, il mare […]

Ennesimo weekend col maltempo: questa volta più al centro-nord, ma occhio al sud!

Ennesimo weekend col maltempo: questa volta più al centro-nord, ma occhio al sud!

Continua a girar come una trottola il vortice ciclonico colmo di aria fredda che sta portando non solo temperature fuori periodo, ma anche incessante maltempo. Sicuramente tutto ciò è piuttosto atipico per il periodo, dopo aver interessato il Centro-nord e il Sud nella giornata di ieri, il centro di bassa pressione è in rotta meridionale […]

Analisi meteo medio-termine: perturbazione atlantica nel weekend, nuove piogge e rovesci!

Analisi meteo medio-termine: perturbazione atlantica nel weekend, nuove piogge e rovesci!

Maggio continuerà a far parlare di sé: nel weekend giungerà una nuova perturbazione, questa volta dall’Atlantico che apporterà nuovo maltempo con piogge e rovesci, localmente anche forti su gran parte dell’Italia. Le temperature tenderanno ad aumentare moderatamente rispetto ai valori attuali praticamente invernali, ma risulteranno ancora al di sotto della media di qualche grado. Non […]

Europa Centrale al freddo, ma caldo ad Est e ad Ovest

Europa Centrale al freddo, ma caldo ad Est e ad Ovest

Le correnti di aria fredda proveniente da Nord determinano ormai da giorni temperature sotto media non solo in Italia, ma in generale in tutta l’Europa Centrale. Per contro, la Penisola Iberica sta sperimentando una vera e propria ondata di caldo. Per rendere l’idea dei contrasti termici, guardiamo la mappa di anomalia termica a 850 hPa […]

Cucinare può trasformare le case in “scatole tossiche”

Cucinare può trasformare le case in “scatole tossiche”

Arrostire un fetta di carne o accendere una stufa a legna possono causare un alto livello di inquinamento atmosferico, che può superare di gran lunga quello esterno. Friggere alimenti e accendere la stufa sono cose che possono trasformare le nostre case in vere e proprie “scatole tossiche”, con alti livelli di inquinamento atmosferico intrappolato all’interno. […]

Calano le rinnovabili in Italia, lontani gli obiettivi 2030

Calano le rinnovabili in Italia, lontani gli obiettivi 2030

Il rapporto di Legambiente evidenzia una stasi generale del settore, con un enorme calo anche dei posti di lavoro. Dopo 12 anni di crescita, la produzione di energia da fonti rinnovabili in Italia è in calo, con una riduzione generale del contributo e una stasi degli investimenti nel settore. È quanto rileva il rapporto di […]

Scarica l'app del Meteo in Diretta per iOs o Android e porta il meteo sempre con te, è gratis!

Meteo in diretta - le tue previsioni meteo personalizzate

Copyright 2000-2015 Tutti i diritti riservati
MeteoInDiretta è un progetto Tempo di meteo srl p.i.02241200464