Perché le aree desertiche del pianeta si trovano a determinate latitudini?

Guardando la Terra da satellite ci si accorge subito della netta separazione tra le verdi aree equatoriali e quelle completamente prive di vegetazione.

 

Ad esempio, guardando le immagini del continente africano si nota come oltre una data latitudine, la vegetazione scompaia in modo marcato e rapido.

africa

Non solo il Sahara, ma tutti i deserti del pianeta si sviluppano nell’emisfero boreale e australe da precise latitudini facilmente identificabili.

Ma perché ciò accade proprio a queste latitudini?

Questo meccanismo è la conseguenza della circolazione generale e in particolare della cosiddetta cella di Hadley.

Partiamo dall’inizio.

Sappiamo che la fonte di energia del pianeta è la radiazione solare, ma tale radiazione riscalda il pianeta in modo disomogeneo. I raggi solari infatti raggiungono perpendicolarmente le aree equatoriali (più calde), mentre in modo obliquo le aree a latitudini maggiori (più fredde).

Ma c’è un altro ingrediente fondamentale che determina la circolazione globale, ovvero la rotazione del pianeta.

Dati questi due presupposti, la circolazione globale tende a redistribuire il calore in modo uniforme sul pianeta e in questo processo determina la formazione di tre strutture o celle. La più importante di queste e che interessa per la nostra spiegazione è la cella di Hadley, la quale si forma tra i 30° Nord e i 30° Sud di latitudine.

Descriviamo questa cella in modo più dettagliato (riferimento numero 1 nell’immagine).

L’aria più calda e leggera all’equatore sale fino a raggiungere la tropopausa (superiore a 15 Km in questa zona) che agisce da barriera a causa dell’inversione termica qui presente. Salendo in quota l’aria raffredda e condensa, formando continue celle temporalesche con precipitazioni abbondanti. Di conseguenza, qui il clima risulta molto umido e ciò spiega le aree estremamente verdi visibili da satellite (vedi immagine).

Una volta giunta a queste quote e dopo le forti precipitazioni, l’aria ormai priva della maggior parte del vapore e quindi estremamente secca, si dirige verso i tropici, a latitudini maggiori. Qui le temperature diminuiscono e l’aria sempre più fredda (e quindi densa) e secca ricade verso il suolo.

Circolazione generale e cella di Hadley. Fonte: NOAA

Circolazione generale e cella di Hadley. Fonte: NOAA

Ed è proprio in queste zone che sorgono i più grandi deserti del pianeta, continuamente alimentati dall’arrivo di aria secca generata dalla cella di Hadley!

In seguito l’aria, ora nei bassi strati dell’atmosfera, tende a ritornare verso l’equatore chiudendo la cella. Ma ritornando all’equatore, a causa della rotazione e quindi della forza di Coriolis, devia verso destra dando vita agli alisei. Questi venti spirano dunque nell’emisfero boreale da Nord Est a Sud Ovest mentre in quello australe da Sud Est a Nord Ovest.

 

Articolo di Stefano Della Fera del 17 Marzo 2019 alle ore 10:44

Altre Notizie Meteo

Inizio settimana con vortice maltempo e più fresco: a quando il ritorno di caldo e bel tempo?

Inizio settimana con vortice maltempo e più fresco: a quando il ritorno di caldo e bel tempo?

Inizio settimana molto “pimpante e dinamico” per il meteo italiano. Dal Nord Europa un vortice depressionario si è diretto ieri sulle Alpi e si è propagato su tutto il nord Italia. Tra Val Padana e Nord-ovest nella notte si sono avuti gli accumuli maggiori, ma continuano ancora in queste ore. Tra oggi e martedì il […]

Passaggio del vortice di maltempo porta anche calo termico: dove e quanto?

Passaggio del vortice di maltempo porta anche calo termico: dove e quanto?

Le correnti settentrionali, al seguito della perturbazione che da ieri fino a martedì attraverserà l’Italia con forte maltempo, porteranno un generale abbassamento delle temperature. La massa d’aria più fresca dal Nord Europa dilagherà su tutta la Penisola tanto che i valori andranno sotto le medie del periodo nel cuore dell’estate. L’abbassamento termico sarà più evidente […]

Scoperto il gene che permette alle piante di assorbire più CO2

Scoperto il gene che permette alle piante di assorbire più CO2

Modificando il sistema radicale delle piante sarebbe possibile ottimizzare la naturale capacità delle piante di assorbire carbonio dall’atmosfera. Le attuali condizioni atmosferiche del nostro pianeta e i numerosi  studi a riguardo suggeriscono che ridurre le emissioni di CO2 non è abbastanza per affrontare il cambiamento climatico. Molti esperti ritengono sia necessario trovare un modo efficace […]

Vortice depressionario lunedì e martedì sull’Italia: piogge e rovesci diffusi con netto calo termico!

Vortice depressionario lunedì e martedì sull’Italia: piogge e rovesci diffusi con netto calo termico!

Nelle prossime ore è previsto un sensibile peggioramento delle condizioni meteorologiche dapprima al nord, poi martedì anche al centro-sud, a causa dell’ingresso di una perturbazione proveniente dal nord Europa che, andando a generare un minimo di bassa pressione, dispenserà marcato maltempo nelle giornate di lunedì 15 e martedì 16 un po’ su tutta la nostra […]

Nel 2100 potrebbero non nascere più maschi di tartarughe marine

Nel 2100 potrebbero non nascere più maschi di tartarughe marine

Anche in uno scenario a basse emissioni, più del 99% delle caretta caretta potrebbe nascere di sesso femminile. Uno studio realizzato da un team di ricercatori dell’Università di Exeter afferma che entro il 2100 la popolazione di tartarughe marine comuni – caretta caretta – potrebbe essere composto quasi esclusivamente da femmine. Anche in uno scenario […]

Nepal, 43 vittime a causa delle forti inondazioni

Nepal, 43 vittime a causa delle forti inondazioni

La regione di Kathmandu e parte del nord dell’India stanno vivendo momenti di terrore a causa del maltempo estremo e incessante. Piogge torrenziali e gravi inondazioni hanno colpito il Nepal e il nord dell’India negli ultimi giorni, provocando ingenti danni alle infrastrutture e alle abitazioni. Per ora sono 43 le vittime registrate, a cui si […]

Tromba d’aria sul litorale casertano, in Campania: si segnalano feriti e danni!

Tromba d’aria sul litorale casertano, in Campania: si segnalano feriti e danni!

Nel primo pomeriggio odierno una tromba marina ha raggiunto un tratto del litorale Domizio, nel Casertano, precisamente nei pressi del “Lido Gallo” a Castel Volturno, scatenando attimi di gran terrore con centinaia di bagnanti in fuga. Purtroppo si segnalano diversi feriti, colpiti da lettini, sdraio, ombrelloni e da altri oggetti che la furia e la […]

Plastica in mare, dalla Campania arriva “Litter Hunter”

Plastica in mare, dalla Campania arriva “Litter Hunter”

Un nuovo sistema di salvaguardia ambientale marina ripulirà la Costiera Amalfitana dai rifiuti in mare. Da Green Tech Solution, una startup fatta di giovani campani, arriva un nuovo sistema di monitoraggio e raccolta della plastica in mare, che si occuperà della salvaguardia ambientale marina tramite l’utilizzo di droni aerei e natanti. “Litter Hunter” è il […]

La spesa degli occidentali sta minacciando la sicurezza alimentare globale

La spesa degli occidentali sta minacciando la sicurezza alimentare globale

La tendenza ad alcune monocolture richiede enormi quantità di terreno, causa deforestazione e fornisce poco nutrimento agli impollinatori da cui dipende. Il consumo occidentale di alimenti come avocado, caffè e agrumi sta minacciando la sicurezza alimentare globale, favorendo monocolture che occupano una grande estensione di terreno a scapito degli impollinatori e quindi degli ecosistemi. Lo […]

Weekend ancora movimentato in arrivo: temporali e acquazzoni tornano protagonisti!

Weekend ancora movimentato in arrivo: temporali e acquazzoni tornano protagonisti!

Il maltempo annunciato ha lasciato segni molto importanti soprattutto nella giornata di ieri. Lo scontro tra masse a temperature diverse non porta mai buone conseguenze. Dopo la sfuriata temporalesca l’alta pressione cercherà di riprendere posizione, provando ad estendersi dall’Europa occidentale verso est tentando di raggiungere il Mediterraneo centrale e l’Italia. Il tempo andrà verso condizioni […]

Scarica l'app del Meteo in Diretta per iOs o Android e porta il meteo sempre con te, è gratis!

Meteo in diretta - le tue previsioni meteo personalizzate

Copyright 2000-2015 Tutti i diritti riservati
MeteoInDiretta è un progetto Tempo di meteo srl p.i.02241200464