Primi effetti dell’aria fredda in quota, temporali sparsi su tutto lo stivale

Sebbene le temperature misurate su tutta Italia non abbiano ancora subito cali vertiginosi, l’aria fredda proveniente dalla bassa pressione che transiterà sulle Alpi nel giro di poche ore sta iniziando ad innescare numerosi temporali su tutta la penisola.

Geopotenziali e pressione al suolo secondo il modello americano GFS

Geopotenziali e pressione al suolo secondo il modello americano GFS

Osservando l’ultima immagine satellitare è difficile identificare zone completamente sgombre da nuvolosità di qualsiasi tipo, fatta eccezione per alcune zone di Puglia, Calabria, Sardegna e Piemonte. Questo, però, non significa che i temporali identificati dalle nuvole visibili dal satellite stiano interessando tutte le zone effettivamente coperte.

Ultima immagine satellitare disponibile

Ultima immagine satellitare disponibile

Spesso, infatti, il vento presente in quota tende a sospingere un “pezzo” di nube lontano dalla base effettiva dove si è formata. Immaginate uno scenario di questo tipo: il riscaldamento al suolo causato dal sole della mattina costringe l’aria a salire, dato che si trova ad essere più calda, e quindi meno pesante, dell’aria che la circonda. La risalita di queste “bolle” d’aria continua fino a quando il suolo fornisce calore all’aria sovrastante: non appena l’aria raggiunge un ambiente abbastanza freddo va incontro a condensazione, e inizia a formare la base dalla nuvola che possiamo osservare dal satellite nei primi istanti di vita. L’ascesa forzata dell’aria, può portare allo sviluppo di nubi cumuliformi anche fino a 4-5 km di altezza (spesso anche più in alto). Risulta facile immaginarsi che, a queste quote, il vento abbia intensità e direzione diverse da quello misurato al suolo, sia per effetti dovuti all’interazione con il suolo stesso, che tende a rallentare il movimento delle masse d’aria, sia per motivi dovuti puramente al tipo di configurazione a larga scala presente. L’aria costretta a salire si troverà quindi a percorrere una traiettoria obliqua che la porterà a spostarsi a seconda della direzione prevalente dal vento, anche chilometri lontano dal punto in cui ha avuto inizio l’ascesa. Ecco spiegato il perché di tutte quelle nuvole semi-opache che potete osservare sull’immagine satellitare osservata poc’anzi: si tratta della parte superiore delle nuvole, che è stata “avvettata” (trasportata) lontano dalla base della nube stessa.

Le precipitazioni stanno interessando, al momento, le zone nei pressi dei rilievi Appenninici, anche se alcune grandinate localmente si sono portate verso zone pianeggianti (Firenze).

Precipitazioni in atto e nuvolosità dal mosaico nazionale Radar.

Precipitazioni in atto e nuvolosità dal mosaico nazionale Radar.

Immagine della grandinata a Firenze di poche ore fa, ripresa da una Webcam

Immagine della grandinata a Firenze di poche ore fa, ripresa da una Webcam

Per rendersi conto dei numerosi temporali che stanno interessando il nostro paese basta dare un’occhiata alla mappa dei fulmini caduti nelle ultime ore in Europa e osservare come la densità fulmini/area sia elevata proprio sulle nostre regioni.

Fulminazioni presenti in Europa

Fulminazioni presenti in Europa

 

Articolo di Guido Cioni del 13 Giugno 2014 alle ore 18:49

Altre Notizie Meteo

Brezza di mare e di terra

Brezza di mare e di terra

Siamo in piena estate in spiaggia, il cielo è sereno e la temperatura molto elevata. Ma ecco che, soprattutto nelle ore pomeridiane, un piacevole vento, debole ma costante, inizia a spirare attenuando per qualche ora la sensazione di caldo rovente. A molti di voi sarà capitato di sperimentare questo fenomeno, che ad un primo impatto […]

Meteo domenica 5 luglio: residui rovesci all’estremo sud, stabile e soleggiato sul resto dell’Italia

Meteo domenica 5 luglio: residui rovesci all’estremo sud, stabile e soleggiato sul resto dell’Italia

Giornata caratterizzata da un netto miglioramento su gran parte dell’Italia con tempo stabile e soleggiato. Residua nuvolosità presente solo al sud, segnatamente sulle estreme regioni meridionali con qualche residuo rovescio associato. Temperature in rialzo al nord e al centro, stazionarie al sud. La perturbazione nord-atlantica, che ha interessato l’Italia nelle ultime 48 ore, tenderà ad […]

Forti temporali e grandinate sull’Italia: cosa sta determinando il maltempo di questi giorni?

Forti temporali e grandinate sull’Italia: cosa sta determinando il maltempo di questi giorni?

Fino a pochi giorni fa l’Italia è stata caratterizzata da tempo piuttosto stabile determinato dalla presenza di condizioni anticicloniche. L’anticiclone, associato a un campo di alta pressione, produce moti di compressione che inibiscono la risalita dell’aria verso alte quote e quindi la condensazione del vapore acqueo in essa contenuta. Per questa ragione in condizioni anticicloniche […]

Polemiche per il 5G: accadde lo stesso con la TV a colori

Polemiche per il 5G: accadde lo stesso con la TV a colori

Tempo di lettura: 3 minuti. Esiste davvero una correlazione tra la diffusione del nuovo coronavirus e la quinta rete mobile? A 10 anni dall’avvento della TV a colori in Francia, Germania e Inghilterra, nel nostro Paese si pensava a sequestrare 300 dispositivi già in circolazione a causa dei presunti rischi per la salute umana. Ne […]

Meteo sabato 4 luglio: piogge e temporali al centro-sud, migliora al nord

Meteo sabato 4 luglio: piogge e temporali al centro-sud, migliora al nord

Giornata caratterizzata da instabilità al centro-sud con piogge e rovesci temporaleschi, localmente anche forti, migliora al nord. Temperature in calo. L’Italia è interessata da una perturbazione nord-atlantica che nella giornata di ieri ha interessato soprattutto le regioni centro-settentrionali con piogge e rovesci. Nella giornata odierna saranno soprattutto le regioni centro-meridionali ad essere interessate da instabilità […]

Ancora incendi devastanti in Siberia, la nube di fumo ha raggiunto gli USA

Ancora incendi devastanti in Siberia, la nube di fumo ha raggiunto gli USA

Tempo di lettura: 2 minuti. Le fiamme hanno distrutto 1,2 milioni di ettari di foreste, con i danni più gravi nell’area di Verkhoyansk. La situazione degli incendi in Siberia sembra aggravarsi settimana dopo settimana. Gli effetti del caldo estremo che sta interessando la regione da mesi sono sempre più evidenti, con centinaia di roghi che […]

Meteo venerdì 3 luglio: instabilità pomeridiana in aumento al nord e al centro

Meteo venerdì 3 luglio: instabilità pomeridiana in aumento al nord e al centro

Giornata caratterizzata da instabilità in aumento nelle ore pomeridiane con piogge e rovesci temporaleschi al nord e anche al centro, specie sulle zone interne e regioni adriatiche. Il campo di alta pressione sub-tropicale, che interessa gran parte della nostra Penisola da diversi giorni, tenderà a subire un ulteriore e parziale cedimento sulle nostre regioni centro-settentrionali […]

ARWU 2020: l’Università degli Studi dell’Aquila è prima in Italia per Atmospheric Science

ARWU 2020: l’Università degli Studi dell’Aquila è prima in Italia per Atmospheric Science

Tempo di lettura: 2 minuti. Spiccano anche i risultati in Mathematics e Instruments Science & Technology. Pochi giorni fa è stata pubblicata la classifica dell’Academic Ranking of World Universities (ARWU) per materie, in vista della prestigiosa classifica globale 2020. Tra le migliaia di università valutate, spicca l’Università degli Studi dell’Aquila, che quest’anno si colloca al […]

Ondata temporalesca in arrivo nel weekend: stop del caldo afoso e rischio in molte aree da nord a sud!

Ondata temporalesca in arrivo nel weekend: stop del caldo afoso e rischio in molte aree da nord a sud!

L’anticiclone continuerà a rimanere la figura dominante nelle prossime 36/48 ore alle latitudini mediterranee e continuerà a proteggerà l’Italia centro-meridionale. Il tutto accompagnato da correnti molto calde di matrice nord africana che renderanno il clima rovente. Nel frattempo sul confine Alpino si inizieranno a formare temporali con annessi sconfinamenti in Val Padana. Le avvisaglie del […]

Meteo giovedì 2 luglio: sole e caldo intenso, rovesci sulle Alpi e isolatamente su Appennino

Meteo giovedì 2 luglio: sole e caldo intenso, rovesci sulle Alpi e isolatamente su Appennino

Giornata caratterizzata da sole e caldo intenso, rovesci pomeridiani al nord specie sulle aree alpine e prealpine e isolatamente anche in Appennino. L’Italia è sempre interessata da un campo di alta pressione, di origine sub-tropicale, che apporterà anche per la giornata odierna, condizioni prevalentemente stabili e soleggiate con cielo sereno o poco nuvoloso. Tuttavia nelle ore pomeridiane […]

Scarica l'app del Meteo in Diretta per iOs o Android e porta il meteo sempre con te, è gratis!

Meteo in diretta - le tue previsioni meteo personalizzate

Copyright 2000-2015 Tutti i diritti riservati
MeteoInDiretta è un progetto Tempo di meteo srl p.i.02241200464