Aria calda e fredda si danno battaglia sul centro Italia

Osservando l’immagine satellitare della mattinata si possono evidenziare tre principali elementi:

L’aria fredda, associato al fronte Artico arrivato Sabato sul Nord Italia, che sta scendendo verso Sud, lasciando dietro di se un cielo nuvoloso ma senza fenomeni significativi L’aria calda ancora presente sulle regioni del Sud Italia, dovuta al riscaldamento degli ultimi giorni La bassa pressione ad Ovest, lascito di numerosi minimi che si sono formati sul Golfo Ligure negli ultimi giorni Ultima immagine satellitare disponibile

Ultima immagine satellitare disponibile

Il contrasto tra aria fredda in arrivo e aria calda presente sulle regioni del Sud provoca la comparsa di numerosi temporali.  Ma perché succede questo?

Per rispondere a questa domanda partiamo da lontano.. I fronti sono delle linee immaginarie, associate a sistemi di bassa o alta pressione, lungo le quali si “fronteggiano” (appunto) masse d’aria con caratteristiche molto diverse. Lungo un fronte si crea una forte zona di discontinuità, ove la temperatura, il vento ed altre variabili atmosferiche cambiano velocemente nello spazio. Nel nostro caso, il fronte freddo che sta interessando le regioni Centrali, è rappresentato da una massa d’aria molto pesa (l’aria fredda è più pesante di quella calda) che cerca di farsi strada verso Sud, incuneandosi sotto all’aria calda già presente.

Rappresentazione schematica di un fronte freddo

Rappresentazione schematica di un fronte freddo

Potete immaginarvi questo contrasto pensando ad un bicchiere dove sono presenti acqua ed olio. Come sappiamo, l’olio ha densità minore rispetto all’acqua, e quindi tende a disporsi sopra di essa. Nello stesso modo, l’aria calda cercherà di portarsi sopra alla massa di aria più fredda, che tenderà a sua volta a sollevarla forzatamente verso l’alto. Ovviamente “sollevamento” è sinonimo di “condensazione”, dato che il movimento forzato di aria verso zone con temperature più basse tende a favorire la condensazione del vapore acqueo in goccioline di nube. Ecco perché nella fascia interessata dai contrasti termici, visibile nell’immagine satellitare, si stanno sviluppando numerosi temporali, dovuti a questo tipo di interazione tra masse d’aria con caratteristiche diverse.

Articolo di Guido Cioni del 16 Giugno 2014 alle ore 10:12

Altre Notizie Meteo

Ultima settimana di giugno tra sole, picchi di 40° e qualche temporale pomeridiano!

Ultima settimana di giugno tra sole, picchi di 40° e qualche temporale pomeridiano!

Al via l’ultima settimana di questo mese di giugno che è stato molto estivo. Per chiudere con i fiocchi è prevista un’ondata di caldo africano che interesserà l’Europa occidentale e parte l’Italia nel corso della settimana, ma non riguarderà le regioni meridionali della Penisola. Questo perché il bordo orientale dell’anticiclone sarà insidiato da una debole […]

Cronaca meteo: devastanti grandinate in Emilia, feriti ed ingenti danni!

Cronaca meteo: devastanti grandinate in Emilia, feriti ed ingenti danni!

Nelle giornate del 21 e 22 giugno, una perturbazione atlantica in ingresso al settentrione e accompagnata da aria più fresca in quota, ha creato contrasti accesissimi con l’aria molto più calda preesistente nei bassi strati atmosferici, andando a provocare la formazione di violentissimi temporali, anche grandinigeni. Giornate davvero da ricordare quelle di venerdì 21 e […]

Marine litter: dagli Usa l’imballaggio commestibile per i pesci

Marine litter: dagli Usa l’imballaggio commestibile per i pesci

Da una piccola azienda produttrice di birra in Florida nasce l’imballaggio per lattine completamente biodegradabile e sicuro per gli animali. Li abbiamo visti spesso in foto strazianti che ritraggono tartarughe marine intrappolate tra gli anelli di plastica: sono gli imballaggi della birra in lattina, che insieme a una grande varietà di rifiuti di plastica popolano […]

Russia: orche e beluga saranno liberati dal “carcere dei cetacei”

Russia: orche e beluga saranno liberati dal “carcere dei cetacei”

Dopo la protesta internazionale sulle condizioni degli animali detenuti a Nakhodka, il governo russo annuncia che i mammiferi saranno rilasciati. Le 11 orche e gli 87 beluga detenuti in quello che ormai è conosciuto come “carcere dei cetacei” di Nakhodka saranno finalmente liberati. Lo ha annunciato il vice primo ministro russo Alexei Gordeyev, affermando che […]

“Sepolte” nel permafrost, le antiche malattie potrebbero tornare alla luce

“Sepolte” nel permafrost, le antiche malattie potrebbero tornare alla luce

Insieme ai fossili del Pleistocene, l’aumento delle temperature libererà dal ghiaccio anche scorie nucleari, malattie e una quantità enorme di carbonio. Con le temperature che continuano ad aumentare e il conseguente scioglimento dei ghiacciai molte cose intrappolate per milioni di anni rischiano di venire alla luce. Secondo quanto affermato da BBC News, accanto ai fossili […]

Sotto la lente: sabato in parte instabile con piogge e rovesci sparsi, ecco dove!

Sotto la lente: sabato in parte instabile con piogge e rovesci sparsi, ecco dove!

Nella giornata di sabato una rapida perturbazione attraverserà il nord e il centro Italia, apportando un pò di instabilità con piogge e rovesci. Qualche debole e breve pioggia, al mattino, raggiungerà anche alcuni settori del sud… La nostra Penisola è interessata da un campo di alta pressione sub-tropicale con aria calda in risalita dall’entroterra nord-africano. […]

Analisi medio-lungo termine: forte ondata di caldo sull’Europa occidentale. E sull’Italia?

Analisi medio-lungo termine: forte ondata di caldo sull’Europa occidentale. E sull’Italia?

Una massa d’aria molto calda risulterà in risalita dall’entroterra nord-africano, puntando dapprima soprattutto l’Europa occidentale, poi successivamente andrebbe a coinvolgere parzialmente, in maniera più diretta, anche l’Italia verso gli ultimissimi giorni del mese, con possibilità di caldo intenso, ma per maggiori dettagli bisognerà ancora attendere… Il mese di giugno si sta confermando come l’antitesi di […]

Questa foto rivela la realtà preoccupante dello scioglimento dei ghiacciai nell’Artico

Questa foto rivela la realtà preoccupante dello scioglimento dei ghiacciai nell’Artico

La foto del climatologo Steffen Olsen è una testimonianza dell’enorme perdita di ghiaccio causata dal riscaldamento globale. Sembrano correre su un’enorme distesa d’acqua gli Husky fotografati dal climatologo Steffen Olsen mentre trascinano la slitta che trasporta i ricercatori. E in effetti è così: la realtà dello scioglimento dei ghiacciai in Groenlandia è perfettamente leggibile in […]

Fine settimana molto particolare: Italia divisa tra piogge, temporali, sole e caldo intenso!

Fine settimana molto particolare: Italia divisa tra piogge, temporali, sole e caldo intenso!

La settimana naviga ancora all’insegna dell’alta pressione ben distesa all’altezza del Mediterraneo e favorisce condizioni di stabilità con prevalenza di bel tempo, anche se nelle ore pomeridiane è ormai consueta la formazione di qualche temporale di calore in prossimità dei monti, in locale sconfinamento. Le temperature si manterranno su valori estivi, anche di qualche grado […]

Sotto il sole della Groenlandia

Sotto il sole della Groenlandia

Una slitta trainata in un’immensa pozzanghera, sul ghiaccio marino nel Nord-Ovest della Groenlandia. E’ una foto del ricercatore Steffen Olsen, scattata solo pochi giorni fa, ma già divenuta tristemente celebre per la sua drammaticità. Nella foto, infatti, l’isola manca del suo elemento caratterizzante: il ghiaccio. Ma, prima di giungere a delle conclusioni, bisogna chiedersi quanto […]

Scarica l'app del Meteo in Diretta per iOs o Android e porta il meteo sempre con te, è gratis!

Meteo in diretta - le tue previsioni meteo personalizzate

Copyright 2000-2015 Tutti i diritti riservati
MeteoInDiretta è un progetto Tempo di meteo srl p.i.02241200464