Calano le rinnovabili in Italia, lontani gli obiettivi 2030

Il rapporto di Legambiente evidenzia una stasi generale del settore, con un enorme calo anche dei posti di lavoro.

Dopo 12 anni di crescita, la produzione di energia da fonti rinnovabili in Italia è in calo, con una riduzione generale del contributo e una stasi degli investimenti nel settore. È quanto rileva il rapporto di Legambiente “Comuni rinnovabili 2019”, che offre un amaro resoconto sullo sviluppo “praticamente fermo” delle rinnovabili nel Paese. Il calo maggiore è stato registrato nel solare, nell’eolico e nelle bioenergie.

L’estrema lentezza del processo di innovazione e la crescita minima delle installazioni indicano un quadro deludente, con valori del tutto inadeguati rispetto agli obiettivi europei sul clima. Rientrare nell’Accordo di Parigi, che prevede la riduzione del 55% delle emissioni di gas serra entro il 2030, con certe premesse risulta un obiettivo lontanissimo.

Eppure sono circa un milione gli impianti elettrici e termici installati in tutta la Penisola. Tra fotovoltaico, solare termico, mini idroelettrico eolico, bioenergie e geotermia distribuiti sul territorio sono 3.054 i comuni diventati autosufficienti per i fabbisogni elettrici, 50 per quelli elettrici e 41 le realtà rinnovabili al 100% per tutti i fabbisogni. Ma i ritmi di crescita delle rinnovabili evidenziano un trend in calo che non accenna a cambiare.

Le ragioni sono da ricercare soprattutto nella scarsità di incentivi a sostegno degli investimenti, nella mancanza di autorizzazioni per i progetti nei territori, nella perdita di efficienza di vecchi impianti che non vengono rimpiazzati. E i dati sono preoccupanti non solo a fronte dei cambiamenti climatici, ma anche in termini di posti di lavoro, che dal 2011 sono diminuiti significativamente, passando da 125.400 a 80.000 circa. Come confermano diversi studi inerenti, rientrare nella direttiva europea in un percorso diretto verso la decarbonizzazione e rilanciare subito gli investimenti nel settore porterebbe al Paese benefici pari a 5,5 miliardi di euro l’anno, nonché la creazione di 2,7 milioni di posti di lavoro. Si tratta di scelte concrete da compiere per Governo e Parlamento, che al più presto devono impegnarsi per invertire la rotta.

Articolo di Erika del 14 Maggio 2019 alle ore 20:01

Altre Notizie Meteo

Anticiclone Africano in gran spolvero: weekend soleggiato e temperature in lieve calo, occhio ai temporali!

Anticiclone Africano in gran spolvero: weekend soleggiato  e temperature in lieve calo, occhio ai temporali!

L’alta pressione nord-africana continua a rimanere protagonista sul Mediterraneo centrale e nei prossimi giorni non si limiterà a proteggere solo il Centro-Sud Italia, ma riuscirà ad abbracciare temporaneamente le regioni settentrionali. Correnti molto calde provenienti dal deserto tunisino interesseranno dapprima le Baleari e la Sardegna, poi si muoveranno verso i settori centrali peninsulari ed il […]

India svuotata dalla siccità, migliaia di persone costrette a fuggire

India svuotata dalla siccità, migliaia di persone costrette a fuggire

Centinaia di villaggi indiani sono stati evacuati a causa della storica siccità che ha colpito il paese. Secondo gli scienziati le falde acquifere di molte città sono in via di esaurimento. Nelle ultime settimane l’India è stata colpita da un’ondata di caldo estremo, con temperature che hanno toccato i 48°C nella capitale Delhi e i […]

Cronaca meteo: il caldo picchia duro al centro-sud, superati localmente i +39° su Lazio e Campania!

Cronaca meteo: il caldo picchia duro al centro-sud, superati localmente i +39° su Lazio e Campania!

Intensa ondata di caldo nord-africano sulla nostra Penisola ormai da una settimana e che, come previsto, è attualmente nella “fase clou”. Oggi registrate temperature massime anche oltre i +38/+39° sulle zone interne pianeggianti di Lazio e Campania. Il “picco” di questa intensa ondata di caldo, che da oltre 1 settimana sta interessando soprattutto le regioni […]

Approvati 1.200 pesticidi in Brasile, molti vietati nell’UE da decenni

Approvati 1.200 pesticidi in Brasile, molti vietati nell’UE da decenni

Tra i diserbanti approvati anche alcuni contenenti atrazina, che induce la castrazione chimica nelle rane e l’acefato, che danneggia il sistema riproduttivo maschile negli umani. Negli ultimi tre anni il Brasile ha approvato più di 1.200 pesticidi e diserbanti, molti dei quali contengono, secondo le indagini di Greenpeace, sostanze chimiche vietate nell’Unione Europea. Soltanto negli […]

Una flotta di 47 navi da crociera inquina 10 volte di più di tutte le auto d’Europa messe insieme

Una flotta di 47 navi da crociera inquina 10 volte di più di tutte le auto d’Europa messe insieme

Mentre si cercano soluzioni per limitare l’inquinamento causato dalle auto diesel, non c’è limite per il traffico di navi cargo e da crociera, responsabili di danni incalcolabili all’ambiente e alla salute. Uno studio della ONG Transport & Environment (T&E) evidenzia dati preoccupanti sull’inquinamento che producono le navi da crociera rispetto alle automobili, basandosi sui dati […]

Caldo in intensificazione al centro-sud: picchi fino a +40° venerdì e sabato, ecco dove!

Caldo in intensificazione al centro-sud: picchi fino a +40° venerdì e sabato, ecco dove!

L’ondata di caldo nord-africana toccherà il suo momento “clou” nelle giornate di venerdì 14 e sabato 15 con temperature massime localmente fino a +40°C sulle aree pianeggianti interne dell’Italia centro-meridionale. Scopriamo meglio dove si registreranno i picchi più elevati e tutti i dettagli… La nostra Penisola, ormai da una settimana, è interessata dall’espansione di un […]

Cronaca meteo dall’Europa: violentissime grandinate in Germania con ingenti danni!

Cronaca meteo dall’Europa: violentissime grandinate in Germania con ingenti danni!

Nella giornata di ieri, lunedì 10 giugno, violentissimi temporali a sfondo grandinigeno con chicchi di notevoli dimensioni, hanno colpito parte dell’Europa centrale, segnatamente la Baviera in Germania. Si registrano 2 feriti, ingenti danni ad automobili, edifici e all’agricoltura. Impressionanti foto e video… Il centro-sud dell’Italia è interessato dalla risalita dell’anticiclone nord-africano che sta provocando, dalla […]

Trovato cratere meteoritico al largo della Scozia, risale a 1,2 miliardi di anni fa

Trovato cratere meteoritico al largo della Scozia, risale a 1,2 miliardi di anni fa

Un oggetto spaziale largo circa 1,6 km si schiantò sulla Terra ad una velocità di 38.000 km/h, generando un grande cratere ora sepolto infondo al mare. In un punto sottomarino tra la Scozia e le Ebridi Esterne è stato localizzato un antico cratere prodotto dall’impatto del più grande asteroide che abbia mai colpito la Gran […]

Caldo Africano protagonista ancora in settimana: i termometri in molte aree supereranno i 35°!

Caldo Africano protagonista ancora in settimana: i termometri in molte aree supereranno i 35°!

Dal punto di vista climatico l’Italia sta vivendo giorni piuttosto intensi con i massimi anticiclonici africani interesseranno ancora prevalentemente le regioni meridionali e insulari. Sarà qui che avremo le temperature più elevate. Saranno tutti valori sopra le medie del periodo con massime diffusamente superiori ai 30-33° e punte di 36° o anche più su alcune […]

Settimana con Italia divisa: violenti temporali al nord, bolla calda al sud con picchi di 38°!

Settimana con Italia divisa: violenti temporali al nord, bolla calda al sud con picchi di 38°!

Giugno dopo qualche piccolo capriccio iniziale è iniziato con il botto. La prima metà della seconda decade sarà ancora caratterizzata dalla presenza sul Mediterraneo centrale di un massiccio promontorio anticiclonico di matrice africana invogliato a risalire verso nord da una saccatura atlantica in azione tra il Regno Unito e l’Europa occidentale. Questo comporterà il perdurare […]

Scarica l'app del Meteo in Diretta per iOs o Android e porta il meteo sempre con te, è gratis!

Meteo in diretta - le tue previsioni meteo personalizzate

Copyright 2000-2015 Tutti i diritti riservati
MeteoInDiretta è un progetto Tempo di meteo srl p.i.02241200464