Clima: le previsioni sul riscaldamento globale non si sbagliavano

Uno studio conferma l’affidabilità dei modelli climatici proiettati negli ultimi 50 anni.

Già nel 1970 gli scienziati del clima avevano un quadro chiaro e una solida conoscenza del sistema climatico terrestre per riuscire a prevedere ciò che sta accadendo al pianeta oggi. Secondo uno nuovo studio, pubblicato sulla rivista Geophysical Research Letters, finora i modelli climatici hanno anticipato con precisione i cambiamenti dovuti al riscaldamento globale degli ultimi 50 anni, il che ci da modo di pensare che anche le previsione future possano essere piuttosto affidabili.

Analizzando 17 modelli dal 1970 ad oggi, i ricercatori hanno scoperto che anche i più vecchi hanno previsto in maniera impeccabile ciò che sarebbe successo a livello climatico sulla Terra. Va precisato che le variazioni di temperatura previste erano coerenti con il tasso di riscaldamento globale osservato in 10 dei 17 modelli, ma ciò non annulla l’affidabilità delle previsioni, in quanto tali incoerenze, secondo i ricercatori, si devono alla variazione del “forzante radiativo” in alcuni modelli rispetto a quanto accaduto nella realtà. La valutazione di questo fattore, che consiste nello squilibrio energetico globale causato dall’aumento dell’effetto serra e da altri componenti, rivela il grado di accuratezza dei modelli climatici. Come risultato, “il tasso di riscaldamento che stiamo vivendo oggi è praticamente quello che i modelli climatici del passato hanno previsto“, ha affermato Zeke Hausfather, autore dello studio.

Secondo le proiezioni dei modelli climatici moderni, se i paesi si manterranno sui trend attuali di emissioni, il mondo ha ottime opportunità di raggiungere i 3°C di riscaldamento entro il 2100, una condizione che secondo l’IPCC e la comunità scientifica si rivelerebbe catastrofica. Sulla base di numerosi studi a sostegno di un’azione politica necessaria e immediata, si ritiene che al prossimo vertice delle Nazioni Unite sul clima, che si terrà a Glasgow nel 2020, le nazioni potrebbero – e dovrebbero – rivedere gli impegni presi con l’Accordo di Parigi del 2015, potenziando le riduzioni delle emissioni previste, al fine di ridurre il rischio di raggiungere il punto di non ritorno.

Articolo di Erika del 07 Dicembre 2019 alle ore 18:09

Altre Notizie Meteo

Il consumo mondiale di risorse ha raggiunto il record di 100 miliardi di tonnellate l’anno

Il consumo mondiale di risorse ha raggiunto il record di 100 miliardi di tonnellate l’anno

L’uso insostenibile delle risorse sta distruggendo il pianeta. Nel frattempo il riciclo sta diminuendo, secondo un rapporto. Secondo un rapporto presentato al World Economic Forum a Davos, la quantità di risorse consumata dall’umanità ha superato i 100 miliardi di tonnellate l’anno, stabilendo un nuovo record. Ciò vuol dire che in media ogni persona sul pianeta […]

Meteo mercoledì 22 gennaio: qualche disturbo su Sardegna e Sicilia, bello sul resto dell’Italia

Meteo mercoledì 22 gennaio: qualche disturbo su Sardegna e Sicilia, bello sul resto dell’Italia

Giornata contraddistinta dalle ultime deboli piogge su Sardegna orientale e Sicilia orientale, bello sul resto dell’Italia con cielo sereno o poco nuvoloso. Temperature superiori alla norma, soprattutto in montagna e nei valori massimi diurni, freddo di notte e al mattino sulle aree soggette ad inversione termica. Alta pressione ancora ben salda e padrona della scena […]

Tempeste di neve eccezionali in Canada: innumerevoli disagi e località letteralmente sommerse

Tempeste di neve eccezionali in Canada: innumerevoli disagi e località letteralmente sommerse

Violentissime tempeste di neve si sono abbattute sul Canada nei giorni scorsi, tra il 16 e il 18 gennaio, segnatamente tra il Labrador e l’isola di Newfoundland (Terranova). L’evento ha caratteristiche di eccezionalità per intensità e durata, diverse comunità sono state letteralmente sepolte con innumerevoli danni e disagi e con le comunicazioni completamente bloccate. Dichiarato […]

Nel 2019 in Italia ci sono stati più di 16.000 terremoti

Nel 2019 in Italia ci sono stati più di 16.000 terremoti

L’attività sismica è ancora in calo, ma i valori sono comunque molto elevati. Secondo gli ultimi dati della Rete Sismica Nazionale (RSN) dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), in Italia nel 2019 ci sono stati 16.584 eventi sismici, per una media di un terremoto ogni 30 minuti e più di 45 scosse al giorno. […]

Meteo martedì 21 gennaio: residue piogge su Sicilia e Sardegna, ampie schiarite e stabilità sul resto dell’Italia

Meteo martedì 21 gennaio: residue piogge su Sicilia e Sardegna, ampie schiarite e stabilità sul resto dell’Italia

Giornata caratterizzata da residue piogge su Sicilia e Sardegna, ampie schiarite sul resto dell’Italia con assenza di precipitazioni. Venti in indebolimento, eccetto che sulle due Isole Maggiori, e temperature in aumento, soprattutto in montagna. Un nuovo e forte campo di alta pressione è in rinforzo anche sulla nostra Penisola, difatti per la giornata odierna avremo […]

Global Risks Report 2020: le più grandi minacce per l’umanità sono ambientali

Global Risks Report 2020: le più grandi minacce per l’umanità sono ambientali

La crisi climatica e ambientale oggi preoccupa più dei conflitti e delle armi di distruzione di massa. A pochi giorni dal vertice annuale del World Economic Forum (WEF) che si terrà a Davos, in Svizzera, il Global Risks Report 2020 ha annunciato per la prima volta che le 5 peggiori minacce per l’umanità sono ambientali. […]

Nuovo stop dell’inverno: in settimana ritorna il bel tempo e temperature oltre la media, fino a quando?

Nuovo stop dell’inverno: in settimana ritorna il bel tempo e temperature oltre la media, fino a quando?

Il primo tentativo da parte dell’inverno di farsi vivo sull’Italia e di rimanerci sta per concludersi, ed il bilancio è davvero scadente. L’unica nota positiva è che la ventilazione conseguente all’afflusso di aria fredda e le precipitazioni, anche nevose fino a quote medio basse, hanno messo fine alla cappa di nebbie e smog sulla Val […]

Meteo lunedì 20 gennaio: giornata fredda con maltempo in Sardegna, residui fenomeni sullo Ionio e Adriatico

Meteo lunedì 20 gennaio: giornata fredda con maltempo in Sardegna, residui fenomeni sullo Ionio e Adriatico

Giornata caratterizzata da maltempo sulla Sardegna con piogge e rovesci, nubi sul resto dell’Italia specie al centro-sud, con qualche rovescio sulla Calabria ionica e Sicilia centro-orientale. Sporadici fenomeni, a tratti, anche sulle regioni del versante adriatico, ma con tendenza a miglioramento. L’alta pressione risulta in nuova espansione sulla nostra Penisola, tuttavia per la giornata odierna […]

Microsoft vuole rimuovere dall’atmosfera tutto il carbonio emesso dal 1975

Microsoft vuole rimuovere dall’atmosfera tutto il carbonio emesso dal 1975

La compagnia ha annunciato che diventerà “carbon negative” entro il 2030 e che azzererà l’impronta di carbonio emesso dalla sua fondazione entro il 2050. Il colosso dell’informatica Microsoft ha annunciato in questi giorni che diventerà “carbon negative”, un piano decisamente ambizioso che vede la riduzione delle emissioni di carbonio fino al completo azzeramento entro il […]

Australia: finalmente arriva la pioggia, ma la tragedia non è finita

Australia: finalmente arriva la pioggia, ma la tragedia non è finita

Secondo gli esperti, le piogge abbondanti non basteranno a spegnere gli incendi che ancora oggi stanno devastando il continente. Grandine e tempeste potrebbero anzi creare ulteriori danni nelle zone colpite. Dopo mesi drammatici a causa degli incendi boschivi che hanno devastato oltre 25 milioni di acri di terreno in Australia, pioggia e grandine stanno cadendo […]

Scarica l'app del Meteo in Diretta per iOs o Android e porta il meteo sempre con te, è gratis!

Meteo in diretta - le tue previsioni meteo personalizzate

Copyright 2000-2015 Tutti i diritti riservati
MeteoInDiretta è un progetto Tempo di meteo srl p.i.02241200464