Coronavirus: non è a ondate, ma “come un incendio a lungo termine”

Tempo di lettura: 3 minuti.

La situazione globale dei contagi da Covid-19 non sembra confermare quanto ipotizzato in precedenza sul legame con fattori climatici. La stagionalità del virus potrebbe anzi instaurarsi a distanza di anni.

Dall’insorgere dell’epidemia di Covid-19, gli esperti di tutto il mondo si sono interrogati su come potrebbe cambiare in futuro la diffusione del virus. Molti hanno ipotizzato che il nuovo coronavirus, come l’influenza stagionale, si sarebbe ritirato in estate per poi ricomparire in una seconda ondata grave in autunno. Ma alcuni epidemiologi si stanno scostando da questa idea, individuando nel virus una linea più costante anziché a ondate, che con il clima potrebbe non aver nulla a che fare.

Distribuzione geografica dei casi di Covid-19 cumulativi di 14 giorni segnalati per 100.000 abitanti, in tutto il mondo, fino al 5 agosto 2020. (ECDC Europa).

“Non ci sono prove che ci sarà una diminuzione dei casi, un declino”, ha riferito l’epidemiologo Michael Osterholm –  direttore del Center for Infectious Disease Research and Policy (CIDRAP) in Minnesota – a Business Insider. “Continuerà a bruciare, un po’ come un incendio boschivo in cerca di legna da ardere”. Lo stesso Osterholm aveva contribuito alla stesura di un rapporto ad aprile su una possibile seconda ondata in autunno, considerata l’ipotesi più probabile, sulla scia dell’influenza spagnola del 1918 e dell’epidemia di influenza H1N1 del 2009. L’evoluzione del virus sembra poi essersi avvicinata ad uno scenario diverso dalle “ondate” previste, anche se in disaccordo con quanto affermato dalla portavoce dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) Margaret Harris, secondo la quale invece si verificherà una “seconda grande ondata”.

In un grafico del CIDRAP sull’evoluzione futura del Covid-19 sono stati mostrati tre scenari possibili. Uno di questi suggerisce che la prima ondata di infezioni potrebbe essere seguita da un ciclo di picchi e cali durante l’estate differenti a seconda dell’area geografica e del periodo. Il secondo scenario prevede una grande ondata autunnale, mentre il terzo un lento declino della diffusione del virus dopo il grande picco primaverile.

I tre scenari possibili per le future ondate di coronavirus secondo il gruppo CIDRAP.
(Business Insider).

“Ad aprile stavamo ancora cercando di capire se si trattasse di una pandemia in cui avremmo visto vere ondate – in cui si vede un grande aumento dei casi e poi una depressione e poi una seconda ondata più grande per ragioni completamente al di là del comportamento umano – come accaduto storicamente con altre pandemie influenzali”, ha affermato. Invece, la pandemia tende ad essere più simile ad “un incendio a lungo termine”, con continui “picchi e cali in luoghi diversi e momenti diversi”.

Nella comune influenza e nei virus respiratori che conosciamo, il rivestimento protettivo del virus tende a resistere maggiormente con le temperature fredde, diventando vulnerabile con il caldo. Ciò consente una trasmissione notevolmente inferiore durante le stagioni calde, rendendo i virus appunto stagionali. Come la comune influenza,il nuovo coronavirus si diffonde attraverso le goccioline che le persone emettono quando tossiscono, starnutiscono o parlano, ed entrambi i virus possono essere trasmessi anche quando le persone infette non mostrano sintomi. Queste caratteristiche hanno reso le pandemie influenzali del passato un modello primario di confronto, ma il nuovo coronavirus si sta comportando diversamente, il che non lo rende identificabile come virus stagionale.

Distribuzione dei casi di Covid-19 per continente al 5 agosto 2020. (ECDC Europa).

Secondo Rachel Baker, ricercatrice presso l’Istituto ambientale di Princeton, il nuovo coronavirus non è legato alle stagioni perché ancora alla fase iniziale. “Siamo all’inizio della pandemia, quando un nuovo virus sta emergendo in una popolazione che non l’ha mai avuta prima. Quindi la mancanza di immunità della popolazione diventa un fattore chiave di diffusione e all’inizio il clima non ha molta importanza”, ha affermato. La sua recente ricerca dimostra infatti che il caldo limita la diffusione di un virus soltanto dopo che gran parte della popolazione ha sviluppato un’immunità o una resistenza alle infezioni.

È comunque possibile che il coronavirus si allinei con un tipico schema stagionale, secondo Baker, “con un picco nei mesi invernali, dopo circa due o tre anni e in concomitanza con lo sviluppo di un vaccino”.

Articolo di Erika del 05 Agosto 2020 alle ore 17:03

Altre Notizie Meteo

Dall’estate al quasi inverno: da venerdì in arrivo forte maltempo, nettissimo calo termico e anche neve

Dall’estate al quasi inverno: da venerdì in arrivo forte maltempo, nettissimo calo termico e anche neve

– Analisi meteo medio termine – Cambio di circolazione in arrivo sulla nostra Penisola a partire dalla giornata di venerdì con forte maltempo, accompagnato da un nettissimo calo delle temperature che si porteranno al di sotto della norma: dall’estate si passerà al quasi inverno, in arrivo anche le prime nevicate sulle Alpi e Appennino centro-settentrionale […]

Un asteroide sfiorerà la Terra domani, anche stavolta più vicino della Luna

Un asteroide sfiorerà la Terra domani, anche stavolta più vicino della Luna

Tempo di lettura: 1 minuto. Giovedì 24 settembre l’asteroide 2020 SW passerà molto vicino al nostro pianeta. Ma non c’è da preoccuparsi, secondo le previsioni. L’asteroide 2020 SW passerà accanto alla Terra giovedì 24 settembre, fa sapere il Virtual Telescope Project, viaggiando all’interno dell’orbita lunare, a circa 27.000 km dal nostro pianeta. Nessun rischio di […]

Meteo mercoledì 23 settembre: tempo instabile al centro-nord e su parte del sud con rovesci

Meteo mercoledì 23 settembre: tempo instabile al centro-nord e su parte del sud con rovesci

Giornata instabile al centro-nord e su parte del sud con piogge e rovesci temporaleschi sparsi. Temperature stazionarie o in lieve calo. La nostra Penisola è interessata dall’influenza di un vasto sistema depressionario atlantico da ovest che apporterà anche per la giornata odierna condizioni di instabilità soprattutto al nord e al centro con piogge e rovesci temporaleschi. Tempo più stabile all’estremo sud, con fenomeni […]

Estate al capolinea: l’Autunno comincia alla grande con un bel calo termico!

Estate al capolinea: l’Autunno comincia alla grande con un bel calo termico!

Lo scenario sinottico Europeo è sulla scia del cambiamento, dopo giorni di mega dominio anticiclonico e del caldo, a cavallo tra inizio Autunno e fine estate, la depressione atlantica diventerà la protagonista. Nel corso della settimana acquisterà sempre più importanza e riuscirà letteralmente a sprofondare fin sul Mediterraneo centrale e l’Italia. Sarà alimentata da correnti […]

Meteo martedì 22 settembre: piogge e temporali specie al nord e al centro

Meteo martedì 22 settembre: piogge e temporali specie al nord e al centro

Giornata caratterizzata da instabilità soprattutto sulle regioni settentrionali e centrali con piogge e rovesci temporaleschi soprattutto nelle ore pomeridiane. Tempo più stabile al sud con fenomeni più a carattere locale. Temperature in calo al nord, stazionarie al centro e al sud con valori nella norma al nord e al centro, di qualche grado oltre al […]

Uragani atlantici: Teddy raggiungerà le Bermuda e poi il Canada

Uragani atlantici: Teddy raggiungerà le Bermuda e poi il Canada

La stagione degli uragani atlantici di quest’anno si conferma estremamente attiva: da giugno sono state registrate 23 tempeste tropicali. Il record di tempeste in una singola stagione sull’Atlantico risale al 2005, quando ne furono registrate ben 27, delle quai 14 si trasformarono in uragani. Considerando che la stagione degli uragani termina ufficialmente il 30 novembre, […]

Spazio: i quattro mondi che potrebbero ospitare la vita extraterrestre

Spazio: i quattro mondi che potrebbero ospitare la vita extraterrestre

Tempo di lettura: 2 minuti. Nella biosfera terrestre sono presenti tutte le sostanze necessarie per la vita come la conosciamo: acqua allo stato liquido, almeno una fonte di energia e una serie di elementi e molecole biologicamente utili. La recente scoperta di fosfina nell’atmosfera di Venere ci ricorda però che alcuni di questi ingredienti vitali […]

Inizio terza decade di settembre: settimana perturbata con piogge e temperature autunnali dal weekend!

Inizio terza decade di settembre: settimana perturbata con piogge e temperature autunnali dal weekend!

Inizia la terza decade di questo mese di settembre che ha fatto registrare temperature spesso al di sopra della media. Ma qualcosa è già cambiata, grazie ad una saccatura depressionaria che si estende sull’Europa occidentale e, seppur blanda, riesce ad innescare fenomeni di instabilità su buona parte d’Italia, anche di forte intensità. A risentirne sono […]

Meteo lunedì 21 settembre: piogge e rovesci su diverse regioni, più stabile all’estremo sud

Meteo lunedì 21 settembre: piogge e rovesci su diverse regioni, più stabile all’estremo sud

Giornata instabile su diverse regioni, specie al centro-nord con piogge e rovesci sparsi, più stabile all’estremo sud. Temperature in lieve calo. La nostra Penisola è interessata dal parziale avvicinamento da ovest di una depressione atlantica che apporterà, per la giornata odierna, tempo maggiormente instabile su diverse regioni, specie su quelle centrali. Tempo più stabile e […]

Vita su Marte, le prove biologiche potrebbero essere state distrutte

Vita su Marte, le prove biologiche potrebbero essere state distrutte

Tempo di lettura: 2 minuti. La presenza di fluidi acidi potrebbe spiegare la difficoltà nel trovare tracce di vita antica sul pianeta rosso. Mentre numerose ricerche si affannano per trovare tracce di vita passata sul pianeta rosso, una nuova sfida si presenta ai ricercatori impegnati in questo obiettivo: i fluidi acidi che una volta scorrevano […]

Scarica l'app del Meteo in Diretta per iOs o Android e porta il meteo sempre con te, è gratis!

Meteo in diretta - le tue previsioni meteo personalizzate

Copyright 2000-2015 Tutti i diritti riservati
MeteoInDiretta è un progetto Tempo di meteo srl p.i.02241200464